WP_20140329_002Dopo il sondaggio eccomi qua a furor di popolo (ben 5 voti!!!) a recensire il Refosco Romain di Paolo Rodaro. E’ da un pò di tempo che sto riflettendo su come i gusti e le sensazioni cambino con il tempo e quanto questi siano  influenzati dagli eventi che ci circondano. Giusto un anno fa durante un corso di degustazione assagiai questo Refosco tessendone lodi e valutandolo oltre i 90 punti. Oggi non mi rivedo più in quella etusiastica recensione. Ma non voglio anticiparvi la conclusione, quindi partiamo descrivendo una delle cantine storiche del Friuli : Paolo Rodaro, nata nel 1846 in località  Spessa a
Cividale Del Friuli, dedica 50 ettari di proprietà alla produzione di vini, per una produzione di circa 200.000 bottiglie all’anno,Refosco-dal-peduncolo-rosso

Il Refosco dal penduncolo rosso è una varietà autoctona friulana di grande tradizione Il nome (Refosc nella lingua friulana) deriva con ogni probabilità da Rap fosc ossia grappolo scuro.  Viene detto dal Peduncolo Rosso invece per la peculiare colorazione che assume la parte terminale e più sottile del ramo nella fase di maturazione dell’uva.

WP_20140329_004Il Romain viene fatto con uve sovramature selezionate e lasciate appassire in cassette per un mese nel fruttaio,  affinato  per 24/36 mesi in piccole botti di rovere. Ha una grazione alcolica di 15.5 %.

L’etichetta, molto bella, rappresenta il cancello di ingresso della cantina, disegnata dalla figlia del propretiario quando aveva 5 anni, accomuna tutti i vari tipi di rossi prodotti con questo metodo Romain,

Colore rosso rubino scuro, con riflessi violacei, limpido.

Al naso risulta intenso, spezie, tabacco e legno bagnato, abbastanza persistente.

In bocca buona intensità, schietto, diretto, con acidità e tannini ben marcati ma equilibrati, si sente il legno…. un po’ troppo, non troppo lungo.

Concludendo è il vino ideale per appassionati che entrano in enoteca e chiedono “ue ce l’hai un vino che sa di legno” , spesso mi viene da suggerire di succhiarsi una radice di vite  !!! Ma i gusti sono gusti. Personalmente preferisco quei vini che mantengono la loro identità e l’affinimaneto in botte non ne sovrasta il sapore originale.

Abbinamento cibo : Pasta al ragù al forno, Tagliata con rucola e grana.

Abbinamento musicale :

Tra i 15.00€ e i 20.00€ nelle migliori enoteche.

VPP 88/100

Massimo

 

 

Add Comment