1870Qualche tempo fa ho partecipato all’evento “Emergenti” organizzato dall’istituto di formazione e ricerca enologica Riccagioia nell’Oltrepò Pavese. La manifestazione è un importate vetrina per chef e pizzaioli emergenti, dove i  maggior produttori di vino della zona ne approfittano per fare bella mostra dei propri prodotti.

L’Oltrepò Pavese non è solo terra di Bonarda e Barbera, ma anche e soprattutto del Pinot Nero da cui molti viticoltori locali producono spumanti con metodo classico.  Questa manifestazione è stata per me l’occasione giusta per  valutare la produzione di metodo classico dell’Oltrepò. Sono rimasto generalmente deluso, pur comprendendo la difficoltà di vinificare e spumantizzare in purezza il Pinot Nero mediamente siamo ancora lontani dagli standard qualitativi che ci si aspetta e solo una azienda mi ha veramente convinto  :  Giorgi.

Con il suo  1870 Gran Cuvee Storica Metodo Classico DOCG  ha raggiunto veramente livelli elevati,  pressatura soffice, fermentazione  a temperatura controllata, affinamento in bottiglia per un minimo di 36 mesi e dalla sboccatura le bottiglie restano in cantina minimo per altri 6 mesi. Il 1870 è uno spumante pluripremiato con 3 bicchieri Gambero Rosso e 5 grappoli AIS.

Ho voluto condividerla con gli amici, per avere anche la loro opinione, che non poteva essere che essere positiva, ed in alcuni casi  entusiastica (Stefano). Può far invidia a molti Franciacorta che hanno costi ben più alti!!

Il Pinot Nero viene considerato unopinot_nero dei vitigni a bacca rossa più nobili,  di grande fascino ed eleganza ed altrettanto difficile da coltivare e da vinificare.  E’ uno dei vitigni considerati “internazionali” , è di orgine francese in particolare della Borgogna. Il termine pinot sembra derivare da “pigna”, è più specificatamente “piccola pigna”, a significare sia la modesta dimensione del grappolo, che la caratteristica di avere gli acini fitti, appressati, appunto come le squame di una pigna.

Giorgi fondata nel 1870. è una azienda con numeri importanti, 60 ettari vitati per una produzione di 1.500.000 bottiglie anno, esporta in 59 Paesi nel mondo.

Colore giallo paglierino con riflessi dorati, perlage abbastanza fine e con ottima persistenza.

Profumo intenso e ampio , lievemente vanigliato con sentori speziati (menta e salvia) duraturo.

In bocca secco, intenso e lungo, piacevolemente morbido e vellutato che lascia la bocca appagata.

Lo abbiniamo dagli antipasti al secondo a tutto pasto : canocchie al profumo di limone,  spaghetti vongole pomodorini, astice alla catalana.

Come sottofondo ascoltiamo uno dei miei preferiti Pat Metheny con Minuano


Lo troviamo tra i 13.50€ e 15.00€

VPP : 91

Massimo

Add Comment