WP_20141101_001

Facchino – Monferrato DOC Rosso Note d’Autunno da uve Albarossa 2010 è un vino del Piemonte proveniente dal Monferrato della Azienda Vitivinicola Facchino, azienda fondata da Giorgio Facchino  sulle colline di Rocca Grimalda vicino ad Ovada che si estende per 23.5 ettari. Prodotto con vitigno: 100% Albarossa nella zona di produzione: Rocca Grimalda ad una altitudine di circa: 260 m s.l.m. Il 60% del prodotto affina per 20 mesi in botti ovali da 25 hL, per metà di rovere francese e metà di rovere di Slavonia; il 40% per 18 mesi in barriques di rovere francese nuove a media tostatura. Dopo l’imbottigliamento il Note d’Autunno riposa in bottiglia 1 anno circa.

Albarossa è un vitigno poco conosciuto è un incrocio ottenuto dal professor Giovanni Dalmasso nel 1938, tra i più importanti e autorevoli ampelografi d’Italia, ma mai coltivato fino agli anni ottanta. Inizialmente si credeva fosse un incrocio tra Barbera e Nebbiolo, ma studi recenti hanno scoperto che in realtà si tratta di un incrocio tra Barbera e Chatus (o Nebbiolo di Dronero) una varietà montana del Nebbiolo coltivato storicamente sulle Alpi Marittime nelle aree di Saluzzo, Pinerolo ed in Savoia, ne consegue che l’Albarossa può essere considerato un vitigno autoctono del Piemonte a tutti gli effetti. E’ diventato DOC nel 2009
Esistono diversi vitigni nati come incroci artificiali, che oggi si possono considerare degli autoctoni: possiamo citare in questo senso i diversi ‘incroci Manzoni”(Riesling Renano e Pinot Bianco) in Veneto, il Müller Thurgau (Riesling e Madleine) in Trentino, l’Incrocio Terzi (Barbera e Cabernet Franc) nel bergamasco e bresciano, l’Ervi (Barbera e Croatina) in provincia di Piacenza, ed altre ancora.

Il risultato finale è comunque un ottimo vino che abbina una elevata alcolicità alla morbidezza vellutata ed un quadro acido importante. Grazie alla grande quantità di antociani nel vitigno,  questo vino ha una grande intensità cromatica, supportata da un bouquet intenso e abbastanza complesso, ben strutturato, armonico e vellutato. ElevaWP_20141101_002ta la pienezza e il corpo e buona la persistenza gustativa.

Temperatura consigliata di servizio 18°C.

Capacità d’invecchiamento: 7-8 anni

Colore: limpido nonostante sia quasi impenetrabile, di colore rubino intenso con riflessi porpora.

Profumo: al naso si presenta intenso, persistente, fine,  abbastanza complesso con  sentori fruttati, ciliegia, mirtillo e more,  speziati con note balsamiche e lieve di tabacco e pepe nero

Gusto: in bocca è secco, fresco, sapido, caldo, piacevolmente astringente, pieno ma snello, di grande persistenza, con gradevole fondo amarognolo. Retrogusto: di note fruttate e speziate.

Lo abbiniamo a le carni rosse, selvaggina di piume, formaggi stagionati e salumi.

VPP : 88

Abbinamento musicale : Kiesza – Hideaway

 

Massimo

Add Comment