Petit ArvineEccomi qui di nuovo nei panni dell’assaggiatore di vino, questa volta vorrei parlarvi del Petit Arvin di Les Cretes 2010, bevuto durante l’aperitivo con gli amici,

Ero un po’ preoccupato quando ho aperto la bottiglia e versato il contenuto nei calici, il colore non era di sicuro il giallo paglierino di cui avevo letto sul sito del produttore, ma un giallo dorato intenso, mi sono detto, certo quasi 4 anni di cantina per un bianco sono troppi… così dopo una analisi olfattifa un po’ superficiale,  in cui comunque non riscontravo ossidazione, ho affrettato l’assaggio, così da anticipare i miei ospiti ed ho tirato un sospiro di solievo, il vino era ancora buono. Probabilmente aveva perso un po’ di freschezza, ma aveva mantenuto una buona sapidità e mineralità, anzi  il lungo “affinamento” lo aveva reso particolare e po’ più corposo rispetto al classico bianco d’annata.

Petite ArvineIl Petit Arvine viene considerato un vitigno autoctono della Valle D’Aosta, ma sembra che le sue origini siano del Vallese in Svizzera. E’ detto il “vitigno dei ghiacciai” per le sue caratteristiche di resistenza al freddo e alle altitudini. Ha piccoli acini di color giallo verdognolo.

Les Cretes di proprietà della Famiglia Charrère è il maggior interprete di vinificazione in Valle d’Aosta, i suoi vigneti si estendono per 25 ettari lungo l’asse orografico della Dora Baltea nei comuni di Saint Pierre, Aymavilles, Gressan, Sarre, Aosta e Saint Christophe, per una  produzione annua complessiva è di 230.000 bottiglie, il Petite Arvine viene prodotto in 35.000 bottiglie l’anno.

Il colore, come descritto in precedenza, si presenta come un giallo oro tendente all’ambrato, mantendo però una bella limpidezza,  non vale naturalmente per le bottiglie più recenti….

Profumo abbastanza intenso fruttato, agrumi maturi, leggermente floreale con sentori di miele di acacia.

All’assaggio risulta sapido, intenso ed equilibrato, note fruttate con una buona persistenza, un retrogusto gradevole che lascia la bocca asciutta.

Lo serviamo a 9/10 ° C e lo abbiniamo ad antipasti di pesce,  sardine e alici sott’olio, Involtini di pesce spada, Paella de marisco,  formaggi freschi o di media stagionatura.

… e siccome oggi mi sento allegro : Pharrell Williams – Happy

Lo si trova tra i 12,40 e 14.90 € anche nei reparti “enoteca” della  grande distribuzione.

VPP : 87

Massimo

 

Add Comment